Beni 4.0: sanzioni in arrivo per chi non mantiene nel tempo i requisiti obbligatori

31 Maggio 2022
Sanzioni per chi non mantiene i requisiti per usufruire del credito d'imposta beni 4.0

Per usufruire del Credito d’imposta beni 4.0, le imprese hanno l’obbligo di dimostrare che il bene in questione mantenga tutti i requisiti obbligatori inizialmente accertati – tra cui il requisito di interconnessioneper tutto il periodo entro il quale si andrà ad usufruire dell’agevolazione.

Coloro che non attestano il mantenimento dei requisiti 4.0 dei beni oggetto di investimento, rischiano di incorrere in severe sanzioni sia di carattere amministrativo che penale. 

Se ne deduce, quindi, che il proprietario del bene in agevolazione debba non solo porre attenzione affinché i beni mantengano nel tempo previsto i requisiti di norma, ma che debba anche dotarsi di una adeguata documentazione che dimostri inequivocabilmente che il bene abbia nel tempo mantenuto le caratteristiche normativamente previste.

Lo Studio Bottari & Associati affianca le imprese che vogliono usufruire degli incentivi previsti nell’ambito del Piano di Transizione 4.0, supportandole nell’adeguamento dei requisiti alla normativa di riferimento e mettendole al riparo dal rischio di incorrere in pesanti sanzioni.

Contattaci per una consulenza preliminare.