Finanziata da Simest la partecipazione a fiere e mostre in paesi UE e in Italia

9 Settembre 2020
Simest Partecipazione a fiere e mostre

Dopo le modifiche introdotte ad inizio agosto, Simest finanzia la partecipazione a fiere e mostre di rilevanza internazionale, ovunque siano organizzate.

Rispetto al passato, nel quale erano finanziate solo le iniziative organizzate in paesi Extra UE, oggi è possibile ottenere finanziamenti – in parte a fondo perduto – per le spese sostenute anche per fiere e mostre organizzate in paesi UE, comprese quelle a rilevanza internazionale tenute in Italia.

L’importo massimo finanziabile è di 150 mila euro, può coprire fino al 100% dell’importo preventivato e può essere concessa per un importo non superiore al 15% del fatturato dell’ultimo esercizio.

Le domande devono essere presentate prima della data prevista per l’inizio della fiera/mostra.

È prevista una quota a fondo perduto sino al 40% (si attende un aumento per entrambi i limiti, come già anticipato nei giorni scorsi, qui), e la restante quota è finanziata a tasso “sostanzialmente” zero.

Sono ammissibili:

  • i costi d’iscrizione con i relativi oneri e diritti fissi obbligatori
  • le spese relative all’area espositiva
  • le spese logistiche
  • le spese relative alle attività promozionali
  • le spese per consulenze connesse alla partecipazione alla fiera/mostra.

 

Sino al 31 dicembre 2020 le imprese sono esentate dalla presentazione di garanzie per l’ottenimento dell’anticipo del 50% del finanziamento.

 

Compila il form per richiedere un incontro preliminare e valutare la soluzione di internazionalizzazione più adatta alla tua azienda, oppure invia una mail a info@studiobottarieassociati.it o Chiamaci al num. 06 323 35 70.

 

Compila il modulo per ricevere informazioni