Smart Money, contributi a fondo perduto per startup innovative: domande dal 24 giugno 2021

10 Giugno 2021
Incentivo Smart Money per startup innovative

Promosso dal Ministero dello Sviluppo Economico e gestito da Invitalia, l’incentivo Smart Money ha una dotazione finanziaria di 9,5 milioni di euro.

Smart Money sostiene le startup innovative nella realizzazione di progetti di sviluppo grazie ai servizi e gli strumenti dell’ecosistema italiano dell’innovazione.

In particolare, l’incentivo ha l’obiettivo di facilitare l’incontro tra startup innovative e la rete degli incubatori e degli altri soggetti abilitati, per rafforzare la presenza delle startup in Italia e supportare le imprese innovative in difficoltà nell’affrontare l’emergenza da Covid-19.

Le startup innovative potranno richiedere l’incentivo Smart Money a partire dalle ore 12 del 24 giugno 2021, attraverso la procedura dedicata sul sito di Invitalia.

Possono presentare domanda di agevolazione le piccole imprese costituite da meno di 24 mesi e iscritte alla sezione speciale del Registro delle imprese, con sede in Italia, che si trovano in una delle seguenti fasi: avviamento dell’attività, sperimentazione dell’idea d’impresa (pre-seed) o test del mercato finale per misurare l’interesse per il prodotto/servizio (seed)

Possono presentare domanda di finanziamento anche le persone fisiche che intendono costituire una startup innovativa entro e non oltre 30 giorni dalla data di comunicazione di ammissione alle agevolazioni.

Smart Money prevede due forme di intervento:

  • contributi a fondo perduto per sostenere l’acquisto dei servizi forniti dagli enti abilitati, come ad esempio incubatori, acceleratori, organismi di ricerca ed innovation hub;
  • investimenti nel capitale di rischio da parte di business angels e investitori qualificati.

Gli enti abilitati ad operare nell’ambito degli interventi Smart Money sono:

  • incubatori certificati e acceleratori;
  • innovation hub, ovvero organismi che aiutano le imprese nella trasformazione digitale e ad accedere all’ecosistema dell’innovazione a livello regionale, nazionale ed europeo;
  • organismi di ricerca.

Per l’attività di rafforzamento patrimoniale con operazioni di investimento nel capitale delle startup sono abilitati anche business angels e investitori qualificati.

Per una panoramica sulle detrazioni fiscali per investimenti in Start up e PMI innovative, leggi il nostro articolo “Incentivi per Start up e PMI innovative“.

Per maggiori informazioni e consulenze, Bottari & Associati è operativo su tutto il territorio nazionale. Contattaci per un incontro preliminare.