Transizione digitale e nuovo paradigma 4.0: perché è importante investire nell’innovazione

5 Maggio 2021
Transizione digitale e nuovo paradigma 4.0

La progressiva transizione digitale delle aziende italiane, resasi necessaria dalla crisi pandemica, ha dimostrato come gli investimenti nel campo dell’innovazione e del digitale consentano una ripresa in tempi più celeri rispetto a quelle imprese che non si sono ancora adeguate al nuovo paradigma innovativo.

Lo confermano anche i risultati delle analisi condotte sul panorama imprenditoriale italiano e pubblicati da Unioncamere e da diversi Centri Studi: i numeri, infatti, mostrano come la pandemia abbia colpito meno duramente le imprese giovanili, le quali si sono dimostrate in grado di sfruttare al meglio e in maniera più efficiente tutto ciò che ha un’impronta digitale.

I risultati, inoltre, lasciano dedurre che più della metà di queste imprese riuscirà a tornare ai livelli pre-covid entro il 2022 e che la percentuale di ripresa arriverà al 75% nel caso in cui si siano effettuati investimenti nel digitale.

Gli obiettivi green e digital del Governo avranno quindi terreno fertile: sono sempre di più, infatti, le imprese italiane che hanno fatto del 4.0 la leva per l’automazione dei processi, per l’incremento della produttività e un’occasione per riprogettare modelli di business innovativi.

Nell’ambito del nuovo paradigma della transizione digitale, l’azienda che oggi vuole innovarsi ha diverse opportunità da non perdere per recuperare gli investimenti effettuati, sia per quanto riguarda beni strumentali e nuove tecnologie, sia per il tempo dedicato dal proprio personale per acquisire nuove conoscenze e competenze.

Il nuovo Piano di Transizione 4.0 ha, infatti, l’obiettivo di favorire e accompagnare le imprese nel processo di transizione tecnologica e di sostenibilità ambientale, rilanciando il ciclo degli investimenti. Inoltre, con la Legge di Bilancio 2021, sono state prorogate e rafforzate le misure agevolative mediante incremento delle aliquote e dei massimali: si tratta dunque di un’occasione importante per tutte quelle aziende italiane che vogliono investire in innovazione.

Proprio per aiutare le imprese a comprendere come usufruire al meglio degli incentivi previsti nell’ambito del Piano di Transizione 4.0 e delle misure di Finanza Agevolata, abbiamo costituito un team di partner qualificatiTeam Innovazione 4.0 – con competenze specialistiche in materie diverse, coordinati direttamente dallo Studio Bottari & Associati.

Il cliente ha così il vantaggio di poter disporre di professionisti che coprono tutto il ventaglio delle necessità in ambito 4.0, dialogando con un solo interlocutore.

Grazie al know-how maturato, lo Studio supporta le aziende sui contributi legati a:

 

Contattaci per un incontro preliminare: esamineremo i bisogni della tua impresa e definiremo un piano di intervento finalizzato ad ottimizzare l’utilizzo di incentivi in ambito 4.0 e di strumenti di finanza agevolata.